• Home 
 •
Bacheca annunci
 •
Forum discussione
 •
Chat
 •
Cartoline 
 •
Ricette Tipiche
 •
RicettivitÓ
 •
Ristorazione
 •
Vini di Sicilia
 •
Prodotti Tipici
 •
Intrattenimenti
 •
Agriturismo
 •
Naturalismo
 •
Riserve e Parchi
 •
Lavorare in Sicilia
 • 
UniversitÓ
 •
Isole Eolie
 •
Arte in Sicilia
 •
Folclore 
 • 
Leggende
 •
Proverbi
 •
Feste-Fiere-Eventi
 •
Enti Turistici
 • 
Sms Love
 •
Mp3 Folcloristici 
 •
Screen-saver
 •
Free-Em@il
 • 
Links
 •
Guestbook

.


 


 

 

Etna Sicilia vacanza ideale

Itinerario Etna il vulcano pi¨ alto d'Europa un vero spettacolo per i turisti in Vacanza nel 2013

Home | Links |Guestbook | Contattaci |

Le vacanze sull'Etna esperienza essenziale per chi viene in Sicilia.

L'Etna e' il piu'grande vulcano d'Europa (il suo volume e' di almeno 350 Km3 ), uno dei vulcani piu' attivi sulla Terra (parlando di "produttivita" e di  frequenza d'eruzione). Esso e' caratterizzato dall'alternarsi di periodi di attivita' persistenti sull'area superiore, maggiori eruzioni dai centri eruttivi si possono osservare sui suoi fianchi ogni 2-20 anni.

La caratteristica principale dell'Etna e' l'emissione di una grande quantita' di lava ed occasionalmente avvengono attivita' esplosive, aventi origine maggiormente dagli attuali quattro crateri principali. Molte cartine geografiche dell'Etna mostrano un secondo nome affiancato al vulcano, Mongibello, un nome la cui origine deriva dall'unione della parola romana "mons" e dalla parola araba "jebel", parole che significano appunto "montagna". L'Etna ha cosi' il privilegio di essere "monte montagna", secondo la mentalita' della gente che vi abita  attorno e questo e' giustificabile in quanto in Sicilia l'Etna e' la Montagna, o "a muntagna" nel loro dialetto locale

Un altro dettaglio degno di nota circa l'Etna e' che la montagna si puo' considerare di genere femminile, il che non e' solitamente conforme al tipico modo di considerare le montagne in Europa. L'Etna e' la grande Mamma (quando la si osserva con i suoi piccoli coni laterali formati dalle eruzioni, il paragone e' abbastanza comprensibile), che da' e prende, e che da' origine a questo particolare posto nel mondo. L'Etna e' particolare per diverse ragioni. Innanzi tutto ha il primato circa il numero di eruzioni fra tutti i vulcani esistenti su questo pianeta, la sua prima eruzione storicamente documentata risale circa al 1500 d.c.


Il numero complessivo delle eruzioni e' di 209 (18 fra queste discutibili) sino al 1993. A queste va aggiunta adesso la persistente attivita' al vertice dell'Etna, iniziata nell'estate del 1995. L'Etna e' situata in un'area non ancora ben compresa dal punto di vista geologico

Alcuni scienziati rapportano l'attivita' vulcanica ai canali del fondale dell'oceano ionico, sotto l'arco della Calabria (avente come conseguenza vulcanismi sulle Isole Eolie) altri invece ammettono l'esistenza di un' area calda sottostante l'Etna e questo, quindi, spiegherebbe la sua grande produzione di lava e magma fluido. Un'altra ipotesi vede l'Etna in un ambiente geografico caratterizzato da spaccature del suolo, e fra le poche cose che sono ben chiare, questa e' la ragione piu' veritiera nonostante esistano altre ipotesi. E' evidente comunque che l'Etna e' situata in un ambiente geodinamico complesso, difficilmente comparabile a qualsiasi altra regione nel mondo. Esiste qualche prova inoltre che dimostra che l'Etna e' la piu' recente manifestazione di una attivita' vulcanica derivata da una antica esistenza di un manto sorgivo, che ha causato numerose e piu'recenti fasi di attivita' vulcanica nei Monti Iblei e nel Sud Est della Sicilia

 

Un'altra caratteristica dell'Etna consiste nel fatto che giace in un territorio, come tutti i  vulcani pericolosi italiani, densamente popolato. L'area di Catania e' l'agglomerato urbano della Sicilia piu' vasto (comprendente piu' di un milione dei persone), che costituisce non solo parte della citta'stessa, ma anche tanti altri piccoli paesi e villaggi il cui perimetro si estende anche ad altitudini di 900m dal livello del mare (Nicolosi, Milo, Fornazzo). La lava caduta secondo le storiche eruzioni dall'Etna ha coperto intere aree adesso occupate da villaggi e da localita' turistiche.Mentre il Vesuvio e' attualmente inattivo, e potrebbe rimanere tale ancora per secoli, l'Etna invece non mostra alcun segno di rimanere ancora a lungo in silenzio.

Il parco dell'Etna:

La Fauna

Oggi sul vulcano non e' piu' possibile incontrare lontre, lupi, cinghiali, daini, caprioli, grifoni presenti fino al secolo scorso, sono invece molto diffusi i mammiferi di piccola e media taglia, ad attivit├  prevalentemente notturna .

Ci si puo' imbattere in ricci, istrici, ghiri,  martore, conigli, lepri, volpi, donnole, furetti e piu' raramente in qualche gatto selvatico. Sono presenti numerosi serpenti ed insetti tra cui la vanessa del Cardo (Cynthia Cardui), una farfalla che compie lunghe migrazioni dalla Sicilia al Sahara.

Numerosi sono gli uccelli, fra i quali molti rapacii: sparviero, poiana, gheppio, aquila reale, falco pellegrino. Da segnalare e'il ritorno dell'aquila reale. Fra i notturni: il barbagianni e il gufo.
Uccelli acquatici si possono osservare nel lago Gurrida, nel territorio di Randazzo.Fra i rettili e' da evidenziare la presenza della vipera

Il parco dell'Etna:

La Flora

La complessita' dell'evoluzione geologica da parte del vulcano si presenta in quella biologica.
Al di sopra dei tremila metri d'altezza prevale il "deserto vulcanico" a causa delle estreme condizioni ambientali e dell'intensa attivita'  vulcanica si rinvengono batteri e alghe azzurre e sotto qualche pietra lavica e' possibile scoprire centinaia di coccinelle. Tra i 3000 e i 2500 metri e' "l'orizzonte delle pioniere di altitudine", molte delle quali sono specie endemiche: il romice dell'Etna (rumex aetnensis), la camomilla dell'Etna (Anthemis aetnensis), il Senecio Glauco (Senecio aetnensis).

Fra i 2500 e 2000 metri e' "l'orizzonte dei pulvini spinosi", lo spino santo (Astragalus Siculus) endemico, il Tanaceto Siciliano, la viola dell'Etna, il caglio dell'Etna e la saponaria, fiore simbolo del parco. E' questa la zona del colore dal fondo nero delle lave spiccano i verdi cuscini dei pulvini tra i quali emergono il giallo, il viola, il rosso, e il fuxia dei fiori. Sotto i 2000 metri sino ai 1500 e "l'orizzonte del faggio" qui relitti di boschi di betulla e di faggio. La fageta un tempo molto piu' estesa e' stata sostituita in piu' punti dal pino laricio, che sull'Etna raggiunge la quota piu' alta di presenza in Europa (2250 metri).

Poi l'endemica betulla dell'Etna, il pioppo tremulo ed il Castagno dei cento cavalli vecchio di oltre duemila anni.

Sotto i 1500 metri "l'orizzonte supra-mediterraneo" con le roverella i cerro, l'acero campestre, il castagno, al di sotto dei 1000 metri il leccio, la sughera e tra la vegetazione erbacea leguminose come gli astragali; le ginestre; che solo sull'Etna assume aspetto arboreo; l'asfodelo colle sue bianche fioriture; l'euforbia; la ferula dagli alti ombrelli gialli .

Le finalita' del parco dell'Etna

L'Ente Parco ha come finalita' prioritaria quella di concorrere alla salvaguardia, gestione, conservazione e difesa del paesaggio e dell'ambiente naturale per consentire migliori condizioni di abitabilita'  nell'ambito dello sviluppo dell'economia e di un corretto assetto dei territori interessati, per la ricreazione e la cultura dei cittadini e l'uso sociale e pubblico dei beni stessi nonche' per scopi scientifici.

 

 

 

 

 

La vegetazione sull'Etna

Fino a 1100 metri sul livello del mare

- Fioriture di valeriana rossa
- Orti
- Aranceti
- Meli
- Vigne
- Noccioli
- Pistacchi
- Mandorli
- Olivi
- Fichidindia
- Particolarmente famoso e' il "castagno dei    cento cavalli" di Sant 'Alfio

Da 1100 a 1500 metri sul livello del mare

- Castagneti
- Lecceti
- Roverella
- Ginestra

Da 1500 a 1900 metri sul livello del mare

- Pini larici (massimo fino a 1800 metri)
- Faggi
- Betulle

Oltre 2000 metri sul livello del mare

- Spinosanto
- Senecio

 

Gestore: Parco dell'Etna -Sede: via Etnea, 107/A - 95030 Nicolosi (CT)-Tel: 095 - 914588  Fax: 095- 914738-E-mail: ufficiostampa@parcoetna.ct.it

 

 

Inizio pagina

Home

Arte| Contattaci |Guestbook| Chat |Ricette| RicettivitÓ |Sms love
Ristorazione| Prodotti Tipici |Intrattenimenti | Agriturismo| Lavoro | UniversitÓ |
 Folklore | Leggende |Feste-Fiere-Eventi | Enti di Promozione | Free email | Links

informazioni: info@sicilyland.it  | webmaster: webmaster@sicilyland.it |