Eventi Annuali |    Segnala un evento | Home Page | Aiuto       
Web Calendar
 Previous year  Previous month May
2017
 Next month.
 There are  event(s)  Next year
 Mo  Tu  We  Th  Fr  Sa  Su  Week 2017
 01   02   03   04   05   06   07  18
 08   09   10   11   12   13   14  19
 15   16   17   18   19   20   21  20
 22   23   24   25   26   27   28  21
 29   30   31   01   02   03   04  22
 Login
[ Add event ]  Help

Next 0 upcoming events:

   Web Calendar - May 2017

 1 May - 1 May, 2017 - Festa del grappolino Event range: 1 May - 1 May, 2017
Festa del grappolino  Yearly recursive event

Festa del grappolino
Scicli, Ragusa  
il 1 maggio 2007

La "Festa del grappolino" ha luogo il 1° Maggio 2007 a Sampieri, frazione marittima di Scicli, dove il pomodoro viene coltivato a grappolo e celebrato appunto con la festa del "grappolino". L'evento, punto d'incontro per tutta la provincia, ma anche per le zone vicine, prevede la presenza di numerosi stand gastronomici che propongono questo tipico esempio di agricoltura locale, cucinato in svariati modi: pizze, pasta al pomodoro, pane e focacce conditi con olio, pomodoro e sale. Durante la festa troviamo numerosi gazebo, che espongono oltre a questi piccoli pomodorini anche melanzane, zucchine e peperoni, nonche' dei padiglioni dove si effettua la vendita di formaggio, provola, caciocavallo e ricotta. La sagra, che dura tutto il giorno, prevede anche momenti di spettacolo serale (gare podistiche, cabaret, spettacoli musicali) oltre ad uno spazio dedicato ai dibattiti.

Luogo Evento: Scicli, Ragusa
Inserito da: staff  Event category: Feste e Sagre   Event range: 1 May - 1 May  
 

 1 May - 1 May, 2017 - Festa di San Filippo Apostolo Event range: 1 May - 1 May, 2017
Festa di San Filippo Apostolo  Yearly recursive event

Festa di San Filippo Apostolo
Aidone, Enna  
il 1 maggio
La chiesa di Santa Maria Lo Plano ad Aidone conservava reliquie degli apostoli san Filippo e san Giacomo, la cui presenza è attestata a partire dal 1633. Il 1° maggio 2007, come ogni anno, ricorrono i festeggiamenti in onore di San Filippo: la statua del Santo, custodita insieme alle reliquie, viene portata in processione per le vie del paese. L'attuale statua venne realizzata nel 1801 con grande spesa in ebano e con la veste rivestita di sfoglie d'oro. Quando esce dalla chiesa, la statua viene portata girata di spalle, per evitare che lasci il paese in direzione di Piazza Armerina: ciò a causa di una antica contesa con tale paese e della tradizione secondo la quale il santo concederebbe più facilmente miracoli ai forestieri. I fedeli effettuano lunghi pellegrinaggi a piedi per richiedere la grazia, e secondo l'usanza si presentano davanti alla statua con un cero acceso. Si narra che l'apostolo scacci con il suo bastone chi richieda insistentemente una grazia senza fede.

Luogo Evento: Aidone, Enna
Inserito da: staff  Event category: Feste e Sagre   Event range: 1 May - 1 May  
 

 6 May - 6 May, 2017 - A Castelvetrano la vita di S. Rita Event range: 6 May - 6 May, 2017
A Castelvetrano la vita di S. Rita  Yearly recursive event

A Castelvetrano la vita di S. Rita
Tra costumi d'epoca e cantastorie

Domenica 6 maggio le strade del paese si trasformeranno in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto. In scena la vita, la storia e la fede di Santa Rita da Cascia. Il Corteo Storico con più di duecento figuranti partirà alle 17.30 dalla scalinata di fronte alla stazione ferroviaria, per poi attraversare sei piazze della città

 Per le strade ricoperte di fiori sfilano preziosi costumi d’epoca riprodotti fedelmente, mentre nel cielo numerosi drappi colorati disegnano figure caleidoscopiche. Bandiere variopinte sfiorano il pavimento per poi accarezzare le nuvole. Grazie all’abilità degli sbandieratori, gli stendardi seguono le pulsazioni dei tamburini medioevali.

Domenica 6 maggio le strade di Castelvetrano si trasformeranno in un vero e proprio palcoscenico a cielo aperto. In scena la vita, la storia e la fede di Santa Rita da Cascia. Il corteo storico in costumi d’epoca partirà alle 17.30 dalla scalinata Santa Rita, di fronte alla stazione ferroviaria, per poi attraversare sei piazze della città: Nino Bixio, Regina Margherita, Carlo d’Aragona, Giacomo Matteotti, Archimede e Diodoro Siculo. Oltre duecento figuranti rappresenteranno sette tappe della vita della Santa, mentre un cantastorie racconterà (in dialetto siciliano) la sua esistenza partendo da quando era bambina sino al momento in cui divenne monaca. La manifestazione si concluderà presso la chiesa di Maria Santissima della Salute davanti all’immagine di Santa Rita.
L’evento è allestito dal comitato organizzatore, dal Comune di Castelvetrano e dalla parrocchia Maria SS. Della Salute. Per avere informazioni sulla festa è possibile telefonare al 3398616635.

 La celebrazione di Santa Rita sarà l’occasione da non perdere per visitare il centro di Castelvetrano. Vogliamo segnalarvi innanzitutto la Chiesa Madre del 1520 che conserva opere attribuite al Serpotta, e sorge su piazza Garibaldi. Degni di nota sono anche il palazzo Pignatelli del XIII secolo (nella foto a sinistra), e la chiesa del Purgatorio edificata nel 1642.
In piazza Umberto I invece si potrà ammirare la fontana della Ninfa. Il museo Civico (in via Garibaldi) conserva reperti archeologici di origine selinuntina. Giunti in piazza Regina Margherita potrete visitare, invece, la chiesa di San Domenico del 1470 e sul lato opposto la chiesa di San Giovanni Battista, del 1589.
Infine vi suggeriamo di concludere la giornata degustando del buon pane nero di Castelvetrano condito con l’olio extravergine d’oliva prodotto artigianalmente, talmente buono da essere soprannominato “l’oro nero”.

Orario Evento: 17.30
Luogo Evento: Castelvetrano (TP)
Inserito da: staff  Event category: Feste e Sagre   Event range: 6 May - 6 May  
 

 9 May - 9 May, 2017 - Event range: 9 May - 9 May, 2017
"U Signuri di MAIU"  Yearly recursive event
 






IL SIGNORE DELL’OLMO "U SIGNURI DI MAIU"

Di origine contadina sono le numerose ed incantevoli feste popolari che nei diversi comuni della provincia nissena si svolgono nel corso di tutto l'anno, tra queste particolarmente suggestivi e importanti quelle che trovano collocazione nel periodo primaverile.

La primavera è il momento in cui i fiori e i frutti della terra diventano i simboli di un territorio che, dopo l'inverno, torna a rivivere. Ed è proprio il fiore il simbolo di “U Signuri di Maiu”, festa che ogni anno la seconda domenica di maggio viene celebrata a Mazzarino. Il giorno della processione, i fedeli, ma principalmente i bambini durante il trasporto per le vie cittadine, buttano sul fercolo, adornandolo, centinaia di collane di margherite gialle "sciuri di maiu".

La processione penitenziale, come si svolge adesso, risale a subito dopo il terremoto del 1693 e fu voluta dal magistrato e dallo stesso popolo mazzarinese in segno di ringraziamento al Signore per aver risparmiato la città dalla distruzione totale, contrariamente a quanto era avvenuto per tanti altri paesi.

La celebrazione del Signore dell'Olmo nasce da un'antica leggenda. Si racconta che una banda di delinquenti, probabimente proveniente da Piazza Armerina, penetrò in detta chiesa di notte, per impadronirsi del prestigioso Crocifisso. Entrando uno di loro infisse il suo bastone di olmo davanti alla chiesa che miracolasamente germogliò in albero, i ladri spaventati dal miracolo, lasciarono la refurtiva e andarono via. Col tempo l’albero crebbe di più e vegetò fino al 1880, fin quando il rettore della Chiesa, il canonico Don Luigi Farinello, lo fece sradicare. Il fercolo del Signore dell'Olmo viene portato a spalla da circa 100 uomini della confraternita “La Bara”. La confraternita fu costituita nel 1881 e fu chiamata così perchè la maggior parte dei confrati sono destinati a portare la bara (circa 14 quintali), per le strade cittadine durante la celebrazione del Signore dell'Olmo.

Molte persone seguono la processione a piedi scalzi, o per devozione, o per grazie ricevute. Per tutto il mese di maggio i devoti si recano giornalmente in detta chiesa per ascoltarvi la Santa Messa, per fare la visita al Signore o Crocifisso dell’Olmo, per intercedere grazie o in ringraziamento di grazie ricevute.

PER QUALSIASI INFO SU ORGANIZZAZIONE GRUPPI E INDIVIDUALI CONTATTATE LO 0934382122 oppure info@maktour.191.it

Luogo Evento: MAZZARINO
Inserito da: maktour  Event category: Feste e Sagre   Event range: 9 May - 9 May  
 

 12 May - 22 May, 2017 - Festeggiamenti in onore di S. Antonio di Padova. Il Carro Trionfale in PROCESSIONE Event range: 12 May - 22 May, 2017
Festeggiamenti in onore di S. Antonio di Padova. Il Carro Trionfale in PROCESSIONE  Yearly recursive event

Messina tra Fede e Folklore
La Processione del Carro Trionfale di Sant’Antonio
22 Giugno 2008 ore 20,00


A Messina, città ricca di storia e di secolari tradizioni religiose, anche quest’anno di rinnova la devozione e l’omaggio al Santo dei Miracoli Antonio di Padova. Migliaia di fedeli sono già pronti per raggiungere con ogni mezzo il centro cittadino e sfilare davanti alla miracolosa statua di S. Antonio,  si stima circa 100.000 fedeli. Il 12 e 13 giugno sono i giorni del pellegrinaggio; dalle prime ore del giorno sino a tarda notte la fede e  la pietà della gente si esprimerà in un commosso e devoto omaggio al Santo. Il 22 giugno sarà poi il giorno della imponente processione. La statua di S. Antonio posta su un Carro alto 7 metri e percorrerà le vie della città nella sua maestosità. Uomini e donne vestiti con il saio francescano a ricordo delle grazie ricevute, spingono il Carro Trionfale piangendo e gridando la loro gioia per un così insigne maestro di vita e di fede. Il Santo rivestito degli ori votivi dei fedeli è situato sopra una grande sfera che rappresenta il mondo, abbellito da centinaia di fiori e attorniato da una quindicina di bambini vestiti da marinai, che indicano la grande predilezione di Sant’Antonio verso i più piccoli e gli orfani.

Questa Tradizione si è affermata durante il secolo scorso ad opera di Sant’Annibale Maria di Francia, Santo messinese, e  fondatore della Basilica Santuario e dell’Orfanotrofio Antoniano. Il suo Corpo incorrotto riposa nella Cripta dello stessa Basilica. Si deve a questo grande Santo messinese l’istituzione ormai universale del Pane di Sant’Antonio che durante i festeggiamenti viene distribuito in migliaia di panini benedetti.

La festa di Sant’Antonio di Messina è ormai una grande attrazione di fede e di religiosità per migliaia di turisti che durante il mese di giugno affollano la città marittima siciliana ed estasiati dalla devozione e pietà popolare della gente partecipano con intensa commozione alla più straordinaria processione di questa città.     Per informazioni rivolgersi a Basilica S. Antonio tel. 090/60130


                                                PROGRAMMA DEI
Festeggiamenti in onore di S. Antonio da Padova
città di Messina

Giugno 2008

Programma Religioso

4 – 12  giugno     Solenne Novena:
    ore 17,30 Preghiere e Canti - ore 18,00 S. Messa con omelia    
Predicatori:  4 – 6   Mons. MARIO DI PIETRO Canonico della Basilica Cattedrale e
Parroco di S. Caterina V. e M.
                 7 – 9   Mons. GIUSEPPE COSTA, Ordinario di Sacra Scrittura e Vice Preside dell’Istituto Teologico S. Tommaso  
                 10 – 12   Sua Ecc.za Mons. GIOVANNI MARRA, Arcivescovo emerito di Messina, Membro della Congregazione per i Vescovi

11 giugno       20° Anniversario della venuta di Giovanni Paolo II nella Basilica di S. Antonio
     ore 18,00 Solenne S. Messa

      
13 giugno       Solennità di  S. Antonio di Padova
    ore   7,00 - 8,00 - 9,00 - 10,00: SS. Messe 
    ore 11,00 S. Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. GIOVANNI MARRA, Arcivescovo emerito di Messina
    ore 12,00 – 16,30 – 17,30: SS. Messe
    ore 19,00 Solenne Pontificale presieduto da Sua Ecc.za Mons. CALOGERO LA PIANA,  Arcivescovo Metropolita di Messina – Lipari – S. Lucia del Mela 
 
14 giugno Giornata degli ammalati – U.N.I.T.A.L.S.I
 ore 17,00 S. Rosario
 ore 17,30 Preghiere e Canti a S. Antonio
        ore 18,00 S. Messa con l’Unzione degli
        Infermi, presieduta da Don FOSCO
        NICOLETTI, Vicario Foraneo di Messina Sud

15 giugno Giornata dei Bambini
 ore 17.30  S. Messa e Consacrazione dei bambini al Santo con consegna dello scapolare.
 ore 18,30  S. Messa

22 giugno       Processione di S. Antonio
    ore 11,00  Solenne S. Messa presieduta da 
    Sua Ecc.za Mons. VINCENZO DI MAURO, Segretario della Prefettura degli Affari economici     della  Santa Sede
    ore 20,00  Processione con il Carro trionfale e le Reliquie di S. Antonio, con la
partecipazione dei Canonici del Capitolo della Basilica Cattedrale.
    ore 22,00  Solenne Benedizione ai devoti e pellegrini su Via S. Cecilia.

     
23 giugno    Giornata di Ringraziamento
    ore 18,00 S. Messa nel III° Anniversario della elevazione a Basilica del Santuario
                   

     
_______________________________________________________________________________________________________________________ 
Manifestazioni  civili

7 giugno  ore 19,00 Spettacolo Folkloristico dei Canterini Siciliani, Festa del Premio

    
13 giugno ore 10,00  Banda Musicale di S. Stefano Medio per le vie della città
     
22 giugno ore 11,00   Banda Musicale di S. Stefano Medio per le vie della città
  ore 18,00  Banda Musicale di S. Stefano Medio per le vie della città
  ore 22,00  Spettacolo di Fuochi Pirotecnici in piazza P. Annibale Di Francia

      

 

 

 

Messina tra Fede e Folklore
La Processione del Carro Trionfale di Sant’Antonio
22 Giugno 2008 ore 20,00


A Messina, città ricca di storia e di secolari tradizioni religiose, anche quest’anno di rinnova la devozione e l’omaggio al Santo dei Miracoli Antonio di Padova. Migliaia di fedeli sono già pronti per raggiungere con ogni mezzo il centro cittadino e sfilare davanti alla miracolosa statua di S. Antonio,  si stima circa 100.000 fedeli. Il 12 e 13 giugno sono i giorni del pellegrinaggio; dalle prime ore del giorno sino a tarda notte la fede e  la pietà della gente si esprimerà in un commosso e devoto omaggio al Santo. Il 22 giugno sarà poi il giorno della imponente processione. La statua di S. Antonio posta su un Carro alto 7 metri e percorrerà le vie della città nella sua maestosità. Uomini e donne vestiti con il saio francescano a ricordo delle grazie ricevute, spingono il Carro Trionfale piangendo e gridando la loro gioia per un così insigne maestro di vita e di fede. Il Santo rivestito degli ori votivi dei fedeli è situato sopra una grande sfera che rappresenta il mondo, abbellito da centinaia di fiori e attorniato da una quindicina di bambini vestiti da marinai, che indicano la grande predilezione di Sant’Antonio verso i più piccoli e gli orfani.

Questa Tradizione si è affermata durante il secolo scorso ad opera di Sant’Annibale Maria di Francia, Santo messinese, e  fondatore della Basilica Santuario e dell’Orfanotrofio Antoniano. Il suo Corpo incorrotto riposa nella Cripta dello stessa Basilica. Si deve a questo grande Santo messinese l’istituzione ormai universale del Pane di Sant’Antonio che durante i festeggiamenti viene distribuito in migliaia di panini benedetti.

La festa di Sant’Antonio di Messina è ormai una grande attrazione di fede e di religiosità per migliaia di turisti che durante il mese di giugno affollano la città marittima siciliana ed estasiati dalla devozione e pietà popolare della gente partecipano con intensa commozione alla più straordinaria processione di questa città.     Per informazioni rivolgersi a Basilica S. Antonio tel. 090/60130


                                                Programma Religioso

4 – 12  giugno     Solenne Novena:
    ore 17,30 Preghiere e Canti - ore 18,00 S. Messa con omelia    
Predicatori:  4 – 6   Mons. MARIO DI PIETRO Canonico della Basilica Cattedrale e
Parroco di S. Caterina V. e M.
                 7 – 9   Mons. GIUSEPPE COSTA, Ordinario di Sacra Scrittura e Vice Preside dell’Istituto Teologico S. Tommaso  
                 10 – 12   Sua Ecc.za Mons. GIOVANNI MARRA, Arcivescovo emerito di Messina, Membro della Congregazione per i Vescovi

11 giugno       20° Anniversario della venuta di Giovanni Paolo II nella Basilica di S. Antonio
     ore 18,00 Solenne S. Messa

      
13 giugno       Solennità di  S. Antonio di Padova
    ore   7,00 - 8,00 - 9,00 - 10,00: SS. Messe 
    ore 11,00 S. Messa presieduta da Sua Ecc.za Mons. GIOVANNI MARRA, Arcivescovo emerito di Messina
    ore 12,00 – 16,30 – 17,30: SS. Messe
    ore 19,00 Solenne Pontificale presieduto da Sua Ecc.za Mons. CALOGERO LA PIANA,  Arcivescovo Metropolita di Messina – Lipari – S. Lucia del Mela 
 
14 giugno Giornata degli ammalati – U.N.I.T.A.L.S.I
 ore 17,00 S. Rosario
 ore 17,30 Preghiere e Canti a S. Antonio
        ore 18,00 S. Messa con l’Unzione degli
        Infermi, presieduta da Don FOSCO
        NICOLETTI, Vicario Foraneo di Messina Sud

15 giugno Giornata dei Bambini
 ore 17.30  S. Messa e Consacrazione dei bambini al Santo con consegna dello scapolare.
 ore 18,30  S. Messa

22 giugno       Processione di S. Antonio
    ore 11,00  Solenne S. Messa presieduta da 
    Sua Ecc.za Mons. VINCENZO DI MAURO, Segretario della Prefettura degli Affari economici della Santa Sede
    ore 20,00  Processione con il Carro trionfale e le Reliquie di S. Antonio, con la
partecipazione dei Canonici del Capitolo della Basilica Cattedrale.
    ore 22,00  Solenne Benedizione ai devoti e pellegrini su Via S. Cecilia.

     
23 giugno    Giornata di Ringraziamento
    ore 18,00 S. Messa nel III° Anniversario della elevazione a Basilica del Santuario
                   

     
_______________________________________________________________________________________________________________________ 
Manifestazioni  civili

7 giugno  ore 19,00 Spettacolo Folkloristico dei Canterini Siciliani, Festa del Premio

    
13 giugno ore 10,00  Banda Musicale di S. Stefano Medio per le vie della città
     
22 giugno ore 11,00   Banda Musicale di S. Stefano Medio per le vie della città
  ore 18,00  Banda Musicale di S. Stefano Medio per le vie della città
  ore 22,00  Spettacolo di Fuochi Pirotecnici in piazza P. Annibale Di Francia

      

Luogo Evento: Basilica Santuario S. Antonio - Messina
Inserito da: Basilica Santuario S. Antonio  Event category: Feste e Sagre   Event range: 12 May - 22 May  
 

 17 May - 18 May, 2017 - 6° Corteo storico di Santa Rita e della nobiltą castelvetranese Event range: 17 May - 18 May, 2017
6° Corteo storico di Santa Rita e della nobiltą castelvetranese  Yearly recursive event

Sbandieratori, tamburini e musici medievali, rappresentanti della nobiltà, centinaia di figuranti: il Corteo Storico di Santa Rita, che si svolgerà a Castelvetrano nel pomeriggio di domenica 18 maggio 2008, alla sua sesta edizione è diventato un appuntamento di rilievo con la fede, con la storia e con il folclore. Alla patrona dei “casi impossibili”, la cittadina di Castelvetrano tributa da sempre grande devozione, un affetto speciale che da cinque anni, appunto, è sfociato in una vera e propria sacra rappresentazione itinerante. Come di consueto, l’affollato corteo storico partirà alle ore 17,30 dalla Scalinata Santa Rita in p.za Amendola che, con la partecipazione di più di 200 figuranti in costume medievale, mette in scena la vita della santa, attraverso i suoi episodi più salienti: i personaggi sfilano per le vie del centro storico e raggiungono via via la piazza destinata alla rappresentazione, dove i tabloids vivents prendono vita.
La manifestazione – che dal 2005 è gemellata con l’analogo corteo che si svolge a Cascia, città natale di Santa Rita – sarà arricchita come ogni anni dalla presenza di numerosi gruppi folcloristici provenienti da tutta Italia, basti pensare ai Tataratà di Casteltermini con la loro spettacolare danza con spade, ai Giocolieri di Stendardi di Delia, sbandieratori di particolare destrezza che fanno volteggiare i loro altissimi vessilli (circa 5 metri), ai Falconieri dell’antica falconeria di Geraci Siculo e a tanti altri tra sbandieratori e musici medievali che con la loro presenza hanno contribuito a rendere la manifestazione un vero e proprio “festival del folclore regionale”.
Il corteo è anche l’occasione per rievocare il passato di Castelvetrano, attraverso la presenza di figuranti in costume rappresentanti l’aristocrazia castelvetranese, guidati dal principe Carlo d’Aragona con la consorte Margherita Ventimiglia, e la deputazione civica, guidata dal Giurato anziano, con l’antica mazza giuratoria d’argento, che viene esibita in pubblico soltanto in questa occasione.
Il consueto percorso per le vie del centro storico si è conclude nella Chiesa della Salute, dove il Sindaco dr. Gianni Pompeo, da sempre vicino e sensibile alle istanze del corteo, offrirà la tradizionale lampada votiva con l’olio di Castelvetrano, alla Santa degli Impossibili.
Da anni il Comitato Organizzatore del Corteo Storico di Santa Rita, persegue l’ interesse primario allo sviluppo turistico, culturale, sociale, storico, artistico nonché devozionale di tutto ciò che è legato a Santa Rita e alla sua vita, nonché la promozione e la diffusione della cultura, della musica, dei costumi e dell’arte medievale, a tale proposito va sottolineata l’importanza dell’adesione da parte del Corteo Storico di Santa Rita di Castelvetrano al Regolamento Italiano per la Rievocazione Storica (RIRS).
Con tale sottoscrizione da parte dei rappresentanti di gruppi e cortei storici si aderisce di fatto ad una sorta di codice deontologico per chi voglia correttamente fare Living History o re-enactment (rievocazione storica) nel nostro Paese.
Esso è composto da un insieme di norme chiare, semplici e tuttavia determinanti che definiscono e sanciscono, per la prima volta in Italia, quali debbano essere i requisiti principali per una valida attività di rievocazione storica.
Il Comitato, firmando l’atto di adesione per accettazione, si è impegnato moralmente, a riconoscersi nei principi generali in esso contenuti ed a comportarsi di conseguenza: è chiaro allora che aderire equivarrà a tagliare i ponti con l’improvvisazione e la superficialità di chi spaccia per serio un lavoro che serio non lo è affatto.
La sottoscrizione a tale documento ha aperto le porte per l’ingresso a pieno titolo del Corteo storico di Castelvetrano al Consorzio Europeo delle Rievocazioni Storiche (CERS), ente che ha riconosciuto come precisa espressione culturale e devozionale di un popolo la rievocazione storica tutelandola a livello europeo.

Luogo Evento: Castelvetrano (TP)
Event category: Feste e Sagre   Event range: 17 May - 18 May  
 

 26 May - 26 May, 2017 - VII festival internazionale del folklore Event range: 26 May - 26 May, 2017
VII festival internazionale del folklore "petralia soprana cittą del sale"  Yearly recursive event

VII festival internazionale del folklore "petralia soprana Città del sale"  con esibizione dei gruppi internazionali presenti su palco

Orario Evento: 21,00
Luogo Evento: raffo -petralia soprana
Inserito da: gruppo folk gurafo  Event category: Feste e Sagre   Event range: 26 May - 26 May