• Home 
 •
Annunci Gratuiti
 •
Forum
 •
Chat
 •
Cartoline  
 •
Ricette Tipiche
 •
Ricettività
 •
Ristorazione
 •
Vini di Sicilia
 •
Prodotti Tipici
 •
Intrattenimenti
 •
Agriturismo
 •
Naturalismo
 •
Riserve e Parchi
 •
Lavorare in Sicilia
 • 
Università
 •
Isole
 •
Arte in Sicilia
 •
Folclore 
 • 
Leggende
 •
Proverbi
 •
Feste-Fiere-Eventi
 •
Enti Turistici
 • 
Sms Love
 •
Mp3 Folcloristici 
 •
Screen-saver
 •
Free-Em@il
 • 
Links
 •
Guestbook

 


 

Vacanze Sicilia

Home | Links | Guestbook | Contattaci |

Le migliori tradizione del folklore in Sicilia

Le feste del folclore in sicilia con i dolci tipici
la cultura del folklore siciliano

Folklore della Sicilia è sinonimo di cultura

Home> Feste -Sagre-Eventi > Tradizioni e Folklore

  

Mattanza di Favignana

L'azione splendidamente fissata nell'immagine e' detta a " accuscia " ria , ovvero stringere fortemente col proprio corpo il tonno che si dimena mentre viene issato con gli arpioni. L'arpionatura e sollevamento dei tonni catturati e' svolta da una squadra di 4 coppie di uomini, detta a «  remeggiu  ».


Gruppi folkloristici  Siciliani

Antiche tradizioni popolari :Protagonista internazionale e presenza costante sui palcoscenici di tutto il mondo. Ha un impegno costante nella promozione del patrimonio folkloristico della Sicilia. Agrigento

Compagnia Folclorica San Paolo:La compagnia folklorica San Paolo promuove le tradizioni popolari e l'enorme ricchezza della cultura siciliana. Il gruppo rappresenta in ogni danza e canzone scorci di vita quotidiana.Licata(Ag)

Compagnia Folklorica Trinacria:La compagnia nasce nel 1982 con lo scopo di riportare, ricercare e diffondere le tradizioni storico-folkloristiche e culturali del popolo Siciliano.(Agrigento)

Sicilia Antica Agrigento:Musiche e danze siciliane che hanno come tema il lavoro accostati ai momenti gioiosi di festa.

Tataratà:Folklore antico risalente alla dominazione Araba, fulcro della Sagra omonima di Casteltermini. Il Tatarata' e' una Danza Armata con vere spade, spettacolare e travolgente.(Casteltermini)Ag

Memento Domini:Associazione Culturale per la ricerca e la divulgazione del canto popolare polivocale e della musica sacra(Mussomeli)CL

Terra di Focu:Gruppo Folk siciliano, il repertorio spazia dal popolare al tradizionale, le danze e i canti vengono rappresentati nella piena regolarita', abbelliti e valorizzati nelle sfumature.(Catania)

Mario Giglio e l'Orchestra Siciliana:L'orchestra propone la musica siciliana ricolorata con ritmi e suoni internazionali e si e' gia' esibita all'estero con grande successo e come dice la stampa e' "un cocktail ben riuscito"(Palermo)

Assoc. Artistica "Alberto Favara":Gruppo folkloristico della città di Salemi (TP) che cura e diffonde le tradizioni popolari della terra di Sicilia.

Sicilia Bedda:Organizzatore del festival internazionale del folklore "Citta' di Vita" il gruppo offre la propria esperienza nel campo delle tradizioni per spettacoli di canti e danze siciliane.(Salemi)Tp

Associazione Culturale Cantunovu:I Cantunovu si formano nel 1980 a Siracusa. Obbiettivo principale del gruppo e' la riscoperta e la valorizzazione della musica e delle tradizioni popolari siciliane. Gli stilemi classici delle melodie popolari isolane sono arricchiti da sonorita' e ritmi che originano da tutta l'area del Mediterraneo. I Cantunovu rappresentano un punto di riferimento importante nel loro genere musicale.(Siracusa)

Coro Popolare Siciliano : Formatosi a S.Teresa di Riva (ME) nel 1973, il CPS è stata tra le prime compagnie a proporre le musiche, i canti, le danze e i versi dell'autentica tradizione popolare. Nel cercare materiale, tramandato solo oralmente, di canti e racconti sul lavoro, attorno al fuoco, nell'amore, il CPS ha effettuato così anche un lavoro di raccolta e conservazione di una cultura, quella siciliana, che va sempre più  perdendosi. Nella speranza di riconsegnarne anche solo una piccola parte a chi l'ha vissuta, e a chi non la vivrà mai. La proposta scenica è spesso di taglio teatrale, in cui sono mostrati anche antichi oggetti di uso quotidiano e costumi autentici. Il CPS ha partecipato, tra le altre cose, a
due documentari per la Rai - sul viaggio di Goethe in Sicilia e su Antonello da Messina -, oltre che a diverse trasmissioni televisive in Italia e  all'estero; ha vinto il Polifemo d'Argento; ha tenuto spettacoli, oltre che  in Sicilia e in Italia, anche all'estero (Argentina, Germania, Francia, Giappone). Da qualche anno, infine, il CPS propone un concerto di canti e nenie natalizie siciliane, ideato appositamente per le Chiese, concerto che fino ad ora è stato proposto con grande successo in numerosi comuni
siciliani.
 

 

 

 

 

 

 

 

 

  PUPI CU 'L'OVA (Valle del Belice)

Nell'immagine un tipico esempio di « pupi cu' l' ova », pane speciale ricorrente per Pasqua. L'uovo, fin dai popoli primitivi, e ' stato il simbolo della vita, l'origine dell'uomo e della stessa divinita' . Presso il popolo ebraico era d'uso consumare uova per il Capodanno; ma quando la Pasqua venne spostata alla prima domenica successiva al plenilunio di primavera, tutte le usanze si trasferirono in questa nuova data. La colorazione delle uova ha origini superstiziose: amuleti e talismani contro le potenze malvage

NASSA PER VOPE (Marsala)

Forse Pietro,l'apostolo pescatore, adopera tra le sue reti anche la« nassa», quella stessa illustrata nella immagine (e stavolta usata per la cattura delle«vope»), che ha una ininterrotta tradizione nei secoli.Oggi la pesca moderna si avvale dei sonar; e si controlla il migrar dei pesci con cervelli elettronici; ma il nostro marinaio,con l'umilta'dei grandi,mantiene fede al patto antico col mare, rispettandolo.

 PECORELLA PASQUALE (Gioiosa Marea)

E' Questa la tipica forma che si da'  in Sicilia alla pecorella pasquale, presente in ogni parte dell'isola: accosciata, dal vello bianco che contrasta sull'erba verde, guarnita con confetti. Porta sulla schiena, infilzata nella tenera pasta reale di cui e' composta, un gonfalone di colore rosso: questo vessillo, pur non avendo alcun riferimento con una vera bandiera antica o moderna, e' ricorrente nelle diverse manifestazioni religiose: l'ha in mano S.Giovanni Battista, e Gesu' Risorto

  PUPACENE E MARTURANA (Palermo) 

Cosi' in Sicilia si vestono le vetrine delle pasticcerie qialche giorno prima della Commemorazione dei defunti. Sono i dolci che «  i mort i » porteranno ai bambini nella notte tra l'1 ed il 2 novembre, e che alla sveglia questi cercheranno negli angoli piu' nascosti della casa, insieme a giocattoli. Giorno dei Defunti che cosi' si tramuta per i bambini in un giorno di festa: un modo come un'altro per ricordare i cari scomparsi, senza quella mestizia che non sia addice all'infanzia

BANCARELLA DI « SIMINZARU' » (Palermo)

Ricchissima bancarella di « siminzaru  », vnditore di semi di zucca tostati,  «calia», mandorle, « calacavisi  »; egli e' presente in ogni festa patronale, ma particolarmente per S. Rosalia, dove quasi esplica un pubblico servizio ed una funzione rituale. La bancarella e' ornata con pitture e fregi di carta colorata, che ci ripropongono il tema pittoricodella decorazione del carretto: colori senza sfumature, tinte accese, ornati geometricie rosette

 POMODORI APPESI A GRAPPOLI (Pantelleria)

Pomodori, verdi, rotondi, color fuoco, dalla pelle dura e resistente. A grappoli, con gli stessi rametti dove sono nati, si appendono al muro, sui balconi, nella dispensa. Ed in inverno, conferendo colore, ma ancor piu' aroma, renderanno vivide le minestre e meno anemici i brodi. Un'estate che non finisce mai, almeno in cucina.

 

Inizio pagina

Home

Arte| Contattaci |Cartoline |Annunci  |Forum| Chat |Ricette| Ricettività |Sms love
Ristorazione| Prodotti Tipici |Intrattenimenti | Agriturismo| Lavoro | Università |
 Folklore | Leggende |Feste-Fiere-Eventi | Enti di Promozione | Free email | Links

informazioni: info@sicilyland.it  | webmaster: webmaster@sicilyland.it |