Home 
 •
Annunci Gratuiti
 •
Forum
 •
Chat
 •
Cartoline  
 •
Ricette Tipiche
 •
Ricettività
 •
Ristorazione
 •
Vini di Sicilia
 •
Prodotti Tipici
 •
Intrattenimenti
 •
Agriturismo
 •
Naturalismo
 •
Riserve e Parchi
 •
Lavorare in Sicilia
 • 
Università
 •
Isole
 •
Arte in Sicilia
 •
Folclore 
 • 
Leggende
 •
Proverbi
 •
Feste-Fiere-Eventi
 •
Enti Turistici
 • 
Sms Love
 •
Mp3 Folcloristici 
 •
Screen-saver
 •
Free-Em@il
 • 
Links
 •
Guestbook

 

 

 

 

 

 

Home | Links |Guestbook | Contattaci |

 

Jamie + Anita. Sculture di Croce Taravella

Palermo,Galleria d'Arte Contemporanea GARAGE, da venerdì 30 novembre fino al 9 gennaio , ore 16.30 - 20.30


Le sculture inedite presentate in questo mostra rappresentano un omaggio che Croce Taravella dona alla propria famiglia in una fusione totale dell'uomo e dell'artista.


Venerdì 30 novembre alle ore 17,30 si inaugura alla Galleria d'Arte Contemporanea GARAGE di piazza di Resuttano, 2 a Palermo la mostra Jamie + Anita. Sculture di Croce Taravella cura di Sergio Troisi
Opere di Croce Taravella, presente la famiglia Taravella. La mostra gode del patrocinio oneroso della Regione Siciliana, Assessorato dei Beni Culturali e Ambientali e della Pubblica Istruzione. Dipartimento dei Beni Culturali e Ambientali ed Educazione permanente e della Fondazione Ignazio Buttitta.
Per ulteriori informazioni rivolgersi a: Eidos eidos@email.it - 349 6332295

Queste opere, realizzate nel corso del 2007, rimodulano una percezione attenuata e addolcita ma non per questo discosta dalle questioni " dolorose, ancestrali " poste in precedenza. Con una differente tensione nella doppia serie della moglie e della figlia: perché se i ritratti di Jamie riprendono, della produzione non soltanto pittorica di Croce, il ventaglio di pigmenti di colore, una medesima combinazione di verdi smeraldo, di azzurri, di aranci, e una analoga tessitura sincopata e aritmica di macchie, rivoli e striature, i ritratti della figlia Anita virano impasti più omogenei di terre, rossi e ocre quasi essudati dalla materia stessa dell'argilla. Come è ricorrente in Taravella, il contrasto tra la preziosità degli effetti di color , in questo caso ribadita anche dalla smaltatura della ceramica, e le sue continue slabbrature e voragini genera una affezione ansiosa che è la misura della relazione con la realtà del mondo. Non a caso il piccolo corpo di Anita è raffigurato come nei momenti che seguono la nascita, con le strisciate di colore che suggeriscono il coagularsi dei fluidi primordiali " il sangue, il liquido amniotico ", il panneggio della veste attorcigliata attorno al corpo come una placenta e la gestualità rattrappita della volontà elementare, e dell'elementare sgomento, di esistere. La fisicità del tema ingorga così quella dello sguardo, detta il movimento della mano che modella l'argilla e stende i colori, e impregna al contempo la dinamica affettiva; come ugualmente nelle ceramiche che ritraggono Jamie, e a differenza di altre opere di Croce, la dimensione conflittuale è filtrata e deviata dall'oggetto della rappresentazione, e rimane semmai sullo sfondo come generale condizione delle cose. Queste sculture tentano allora l'attualità del rito, sondano la consistenza del simbolo, e affidano all'immagine, di fronte al continuo fluire, una volontà apotropaica di resistenza.
Curriculum e biografia dell'autore:
Croce Taravella è nato nel 1964 a Polizzi Generosa (Palermo).
Ha studiato presso l'Accademia di Belle Arti di Palermo. Oggi vive tra Roma e la Sicilia.
Se il Centro Storico di Palermo, le sue macerie e la vita degli antichi mercati sono a lungo stati il centro focale della prima produzione, oggi, dopo una prolungata serie di esperienze espositive, dalla Cina all'Australia, dalla Germania alla Russia, città rappresentate nella feconda e fortunata serie delle 'tele geografiche', Taravella approda, con esiti altrettanto originali, ad una ricerca che non si esaurisce nella pittura ma che trova nuovi topoi anche nella scultura.
Le sculture inedite presentate in questo catalogo rappresentano un omaggio che Croce Taravella dona alla propria famiglia in una fusione totale dell'uomo e dell'artista.
Si tratta, probabilmente, dell'inizio di un nuovo ciclo produttivo dai nuovi orizzonti creativi.
Mostre personali:
1990 Galleria La Tavolozza, a cura di Sergio Troisi, Palermo
1994 Galleria La Tavolozza, a cura di Sergio Troisi, Palermo
1995 Il cielo di Lamiera a cura di Eva Di Stefano, Palazzo Steri, Palermo
1995 "Croce Taravella" a cura di Eva Di Stefano, Orestiadi di Gibellina ,
ex Collegio dei Gesuiti, Mazara del Vallo,
1996 Eternum Fabricae, Biennale d'Arte Contemporanea, Aquila
1997 Partita doppia (Croce Taravella e Guido Baragli), Galleria 61, Palermo
2000 Viaggio in Sicilia, a cura di Sergio Troisi, Convento del Carmine, Marsala
2000 Lago di pietra a cura di Paola Nicita, Palermo
2001 Gli occhi di Croce, Villa Padura, Castellana Sicula

2003 Beton Tacheles, Galleria del Tacheles, Berlino
2001 Kulturforum, Cefalù
2002 Travels in Sicily, Goya Galleries, Melbourne, Australia
2003 Amsterdam, presentazione a cura di Sergio Troisi, Galleria Witlov, Amsterdam
2003 I briganti a cura di Francesco Paolo Molinelli, Comune di Polizzi Generosa
2004 Croce Taravella, a cura di Eva Di Stefano, Museo d'Arte Contemporanea
Renato Guttuso-Villa Cattolica, Bagheria
2004 Le città di Taravella, Museo di San Salvatore in Lauro, Roma
2005 Le costruzioni della Terra, 51a Biennale di Arte Contemporanea,Venezia
2005 Proiezioni Urbane, a cura di Antonio Saporito Renier,
Galleria di Arte Contemporanea Garage, Palermo
2005 Laminati, Installazione, Cantieri Culturali alla Zisa, Palermo
2006 Barcelona Act 1, Centre Civic Cotexeres Borrel, Barcellona
2006 Milano Act 2, Milano Malpensa-Sale VIP Alitalia, Milano
2006 Per le vie della città, Wigner Institute, Erice
2006 Città dipinta, Alanga (Lituania)
2006 Installazione permanente, Guilin (Cina)
2007 Galleria Arte al Borgo, a cura di Eva Di Stefano, Palermo
2007 Atelier, via Garibaldi, Castello, Venezia
2007 Mercati, a cura di Achille Bonito Oliva, Fondazione Orestiadi, Gibellina
2007 Studi Trikeles, Milano
2007 Jamie + Anita. Sculture di Croce Taravella, a cura di Sergio Troisi,
Galleria di Arte Contemporanea Garage, Palermo

Croce Taravella ha partecipato a numerose mostre collettive in tutto il mondo; ha vinto prestigiosi premi tra cui il Genio di Palermo e il Premio della Biennale dei giovani d'Europa e del Mediterraneo. Sue opere sono state esposte nel 2006 alla 10a Biennale di Venezia di Architettura.

 

 

   Flash News

 

Inizio pagina

Home

Arte| Contattaci |Guestbook| Chat |Ricette| Ricettività |Sms love
Ristorazione| Prodotti Tipici |Intrattenimenti | Agriturismo| Lavoro | Università |
 Folklore | Leggende |Feste-Fiere-Eventi | Enti di Promozione | Free-Em@il | Links

informazioni: info@sicilyland.it  | webmaster: webmaster@sicilyland.it |