• Home 
 •
Bacheca annunci
 •
Forum discussione
 •
Chat
 •
Cartoline 
 •
Ricette Tipiche
 •
Ricettività
 •
Ristorazione
 •
Vini di Sicilia
 •
Prodotti Tipici
 •
Intrattenimenti
 •
Agriturismo
 •
Naturalismo
 •
Riserve e Parchi
 •
Lavorare in Sicilia
 • 
Università
 •
Isole
 •
Arte in Sicilia
 •
Folklore 
 • 
Leggende
 •
Proverbi
 •
Feste-Fiere-Eventi
 •
Enti Turistici
 • 
Sms Love
 •
Mp3 Folcloristici 
 •
Screen-saver
 •
Free-Em@il
 • 
Links
 •
Guestbook
 •
Aggiungi ai tuoi preferiti

Iscriviti alla Newsletter

abbonarsi disdire
 

 

Tutte le offerte per le Vacanze in Sicilia

Le migliori ricette della festa di San Biagio Salemi

Le feste di San Biagio a Salemi cuddureddi e cavaduzzi

 

Home | Links | Guestbook | Contattaci |

 

Salemi - cuddureddi e cavaduzzi  - per festeggiare San Biagio nella prima festa dei pani dell’anno




Una settimana prima del 3 febbraio - giorno in cui si festeggia San Biagio a Salemi nella Valle del Belice - già fervono i preparativi per celebrare degnamente il compatrono della città. L’antica Helicyae, che sotto il dominio romano divenne una delle cinque città libere della Sicilia, dà così il via alla prima festa dei pani con cui si apre nell’Isola un ciclo di celebrazioni nelle quali il pane assume il valore simbolico di dono votivo. Nella festa dedicata a San Biagio, infatti, il momento principale è proprio quello della distribuzione in chiesa ai fedeli di li cuddureddi e di li cavaduzzi , pani appunto fatti di pasta non lievitata e cotti al forno.

I cuddureddi simboleggiano la gola di cui San Biagio è protettore e vengono mangiati per devozione. Invocato dai malati di gola perché salvò la vita di un ragazzo che stava morendo soffocato da una lisca di pesce, di questo Santo tuttavia non si sa molto: vissuto intorno al 300 dopo Cristo e martirizzato nel 316, sembra che fosse un medico divenuto vescovo di Sebaste in Armenia. Con i cavaduzzi invece si vuole ricordare la liberazione, per intercessione del Santo patrono, dalle cavallette che invasero le campagne salemitane nel 1542.

E se i cuddureddi hanno la forma di un piccolo anello e sono lavorati con colpi di mucacia - un piccolo attrezzo metallico a molla che ha nelle due estremità una dentellatura simile a quella di una sega - i cavaduzzi assumono le forme più diverse e fantasiose: dai cavallucci marini ad altri animaletti immaginari, dal braccio e dalla mano benedicente del Santo (la manina di San Brasi) a quella di bastone decorato su un lato con fiori simbolo della fertilità.

Il 3 febbraio i salemitani mostrano tutta la propria devozione per questo Santo recandosi numerosi nell’omonima chiesa, situata nell’antico quartiere del Rabato, per rendergli omaggio o sciogliere un voto. Il culto di San Biagio, d’altra parte, è molto sentito in tutta l’Isola e anche in altre città siciliane vengono distribuiti ai fedeli li cuddureddi di San Biagiu benedetti, anche se questi pani votivi sono diversi da quelli di Salemi perché più grossi e fatti di pasta lievitata e addolcita.

Informazioni

La manifestazione "Festa di San Biagio - Festa del Pane" si svolge a Salemi, in provincia di Trapani, nel mese di Febbraio .
Essa è una manifestazioni di tipo "Religiosa".

Info:0924991111

Breve descrizione:Per l’ occasione il pane viene modellato a forma di cudduredda, piccoli pani rotondi che ricordano la gola, di cavadduzzi, che rappresentano le cavallette che nel 1542 invasero i campi di Salemi e di mano e di bastone ( la manina di San Brasi).
 


 

Inizio pagina

Home

Arte| Contattaci |Cartoline|Bacheca |Forum| Chat |Ricette| Ricettività |Sms love
Ristorazione| Prodotti Tipici |Intrattenimenti | Agriturismo| Lavoro | Università |
 Folklore | Leggende |Feste-Fiere-Eventi | Enti di Promozione | Free email | Links

informazioni: info@sicilyland.it  | webmaster: webmaster@sicilyland.it |